Privacy Policy Biossido di azoto nell'aria: tra Marzo ed Aprile 2020 riduzioni nel Lazio, ma...
sabato , 8 Maggio 2021
Home / Ambiente / Biossido di azoto nell’aria: tra Marzo ed Aprile 2020 riduzioni nel Lazio, ma…

Biossido di azoto nell’aria: tra Marzo ed Aprile 2020 riduzioni nel Lazio, ma…

ARPA Lazio ha reso disponibile l’analisi preliminare dei dati circa l’effetto sulla qualità dell’aria nel Lazio dell’emergenza Covid-19.
I dati rilasciati si riferiscono al periodo da Marzo a Maggio 2020.

Parlando della concentrazione di biossido di azoto nell’aria (NO2) la rilevazione della stazione di monitoraggio di Fiumaretta (Civitavecchia) è stata quella che nei mesi di Marzo ed Aprile 2020 ha registrato la riduzione minore rispetto al resto della regione, dove si sono registrare riduzioni percentuali ben maggiori.

Nello specifico, nella maggior parte della Regione Lazio nei mesi di Marzo, Aprile e Maggio 2020 si è registrata una diminuzione della concentrazione del biossido d’azoto; ma andando ad analizzare nello specifico le stazioni urbane da traffico distribuite nel territorio regionale, confrontando i dati misurati con le medie dei mesi di marzo ed aprile degli ultimi quattro anni (2016-2019) emerge che la riduzione dell’NO2 nel mese di Aprile è maggiore rispetto al mese di Marzo in tutto il territorio regionale, ad esclusione della stazione di Fiumaretta.

Nel mese di Marzo la variazione registrata varia da un minimo del 20% a Fiumaretta, a un massimo pari al 73% registrato a Viterbo.

Nel mese di Aprile, invece, il minimo di riduzione è stato registrato a Fiumaretta (9%), fino ad un massimo di riduzione nel territorio regionale riscontrato a Rieti (90%).

Il grafico presente sul report di Arpa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *