Privacy Policy Pirozzi: nei pressi dello svincolo “Tarquinia Nord” dell’Aurelia sarà ubicato il centro di pronto intervento provinciale
martedì , 27 Luglio 2021
Home / Attualità / Pirozzi: nei pressi dello svincolo “Tarquinia Nord” dell’Aurelia sarà ubicato il centro di pronto intervento provinciale

Pirozzi: nei pressi dello svincolo “Tarquinia Nord” dell’Aurelia sarà ubicato il centro di pronto intervento provinciale

Sarà sull’Aurelia, nei pressi dello svincolo Tarquinia Nord, il Centro di Pronto Intervento della Provincia di Viterbo. Anche per questo si è battuto Sergio Pirozzi, ex Sindaco di Amatrice e consigliere regionale da sempre impegnato nella corretta disciplina della gestione  delle emergenze nelle aree più a rischio del Lazio.

A darne diffusione il militante di FDI ed Assessore dell’Università Agraria Alessandro Sacripanti, da tempo ormai nel gruppo di Pirozzi.

Così spiega Pirozzi: «Con il nuovo piano triennale di Protezione Civile, approvato oggi dalla XII Commissione del Consiglio Regionale – che recepisce quanto previsto dalla mia proposta di legge sul tema approvata all’unanimità nel luglio scorso – il Lazio sarà finalmente dotato di un centro di pronto intervento per ogni provincia, ubicato in posizione strategica nelle zone più a rischio. Si tratta di infrastrutture operative attrezzate distribuite sul territorio che permetteranno di diminuire al massimo i tempi dei primi interventi in caso di calamità. Secondo il piano, il Centro Polifunzionale di Prossimità della provincia di Viterbo sarà ubicato nei pressi dello svincolo “Tarquinia Nord” dell’Aurelia; quello della provincia di Roma verrà realizzato a Capena, nell’area della ex cantina sociale “Feronia”. Il CPP a servizio della provincia di Rieti verrà realizzato all’interno dell’Aeroporto Ciuffelli. Per il centro di Frosinone si sta valutando l’uso dell’aeroporto militare, mentre per quello di Latina l’area della ex fiera. Ai centri si aggiungerà un’unità medica di pronto intervento trasportabile. L’impegno finanziario che verrà stanziato è di circa 2.5 milioni di euro. Ci avviamo quindi verso un “Modello Lazio” con una Protezione Civile incentrata su una forma avanzata di prevenzione, come dovrebbe e dovrà essere ovunque e come avrebbe dovuto essere già da tempo, come ci ricordano gli avvenimenti che stanno colpendo l’Italia in queste ore».

 Ei Marcantonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *