Privacy Policy Andrea Andreani presenta la squadra 5 stelle: “Gestiamoci da soli i nostri beni più preziosi, come la necropoli etrusca!” - MediaPress
domenica , 16 Maggio 2021
Home / Politica / Andrea Andreani presenta la squadra 5 stelle: “Gestiamoci da soli i nostri beni più preziosi, come la necropoli etrusca!”

Andrea Andreani presenta la squadra 5 stelle: “Gestiamoci da soli i nostri beni più preziosi, come la necropoli etrusca!”

Riceviamo e pubblichiamo
Tarquinia- Il candidato sindaco del M5S Andrea Andreani punta sui beni comuni e sulla gestione pubblica di risorse come la Necropoli etrusca.
Come già fatto durante la presentazione ufficiale della lista 5 stelle, assieme al senatore e giornalista Gianluigi Paragone, Andreani ribadisce i punti centrali della sua azione politica: “Non mi sento l’ultimo arrivato. Sono un imprenditore, ho due figli, tre lauree, sono impegnato nel sociale da anni con un’associazione umanitaria, e credo nei valori e nella mia squadra!. Il nostro obiettivo è quello di dedicarci alla città, di raggiungere gli obiettivi mettendo davanti sempre le persone e i cittadini. Voglio dedicare un giorno la settimana a ricevere i cittadini, perché solo ascoltando tutti si può migliorare e crescere”.
E riguardo i punti principali del programma dichiara: “Abbiamo trascorso mesi ad analizzare Tarquinia e tutte le sue criticità, abbiamo un programma ricco e la giusta grinta per poter sistemare tanti aspetti, un occhio attento all’ambiente, all’agricoltura, alle aziende presenti e ad incrementare l’occupazione. Oggi un Comune può gestire le sue strutture, come ad esempio la piscina, in maniera partecipata tramite una fondazione di partecipazione. Noi vogliamo poter gestire in autonomia i nostri beni più preziosi. Come la Necropoli etrusca: chiederemo un Accordo di Valorizzazione come hanno fatto a Vulci per poterci gestire anche noi il nostro sito archeologico UNESCO! Oggi tutti parlano di gestione pubblica dell’acqua, ma sono proprio quei soggetti politici che nel 2016 non hanno fatto nulla contro il trasferimento del servizio idrico alla Talete Spa, anzi, sono stati capaci di attaccarci perché ci siamo opposti in consiglio comunale e abbiamo informato l’opinione pubblica sui pericoli di questa gestione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *