Privacy Policy Tarquinia, riflessioni attorno al punto di conferimento su Strada Vicinale degli Archi
lunedì , 18 Ottobre 2021
Home / Ambiente / Tarquinia, riflessioni attorno al punto di conferimento su Strada Vicinale degli Archi

Tarquinia, riflessioni attorno al punto di conferimento su Strada Vicinale degli Archi

Ne abbiamo lette (e scritte) tante di polemiche circa la situazione dei punti di conferimento dei rifiuti. E ce n’è uno che, seppur collocato fuori dal centro urbano, più volte ha destato malumori: quello ben visibile dalla Statale Aurelia Bis, all’incrocio con la strada vicinale degli Archi. Ecco come si presentava domenica scorsa, attorno alle 16:00.

Partiamo da un presupposto: questi secchi vengono svuotati regolarmente ed il personale addetto fa’ tutto ciò che può per mantenere il decoro. Eppure, già alle 16:00 una busta bianca faceva bella mostra di sè sull’asfalto, assieme ai grossi bustoni neri che sporgevano dai secchioni, misti ai normali sacchetti dell’indifferenziata. Un aspetto poco positivo dato anche dalle condizioni dei contenitori, vecchi e senza coperchi.

Impossibile non notarli, per i tanti villeggianti che lo scorso weekend, i precedenti e probabilmente anche i successivi si sono recati e ancora si recheranno a Tarquinia. Addirittura, in mezzo questi secchi svettano i cartelli delle indicazioni stradali. A breve distanza, il cartello che indica come la strada degli Archi sia dissestata, nonostante sia una via dove sorgono varie tombe etrusche e dunque potenziale punto di interesse turistico.

Non siamo certo noi a dover dire se quello sia un luogo adeguato per posizionare un punto di conferimento dei rifiuti, come non siamo noi a dover dire se al posto di cartelli indicatori di dissesti stradali sarebbe più consono porre altro tipo di cartellonistica.

Ad ogni modo, poniamo una riflessione: gettare rifiuti è un’azione normale e quotidiana, ma non certo di poco conto. La modalità con cui lo facciamo può incidere molto sull’ambiente, sul decoro urbano, sui costi sostenuti dalla collettività e, come in questo caso, sull’immagine turistica di una cittadina. Basta poco per contribuire al bell’aspetto della cittadina, ma basta ancora meno a screditare il territorio, specie quando si tratta di un punto di conferimento simile, posto in un contesto non esattamente “top” (ne abbiamo parlato…) ma di grande visibilità.

E’ una questione di rispetto: che dite, vale più il rispetto per la nostra cittadina, per l’ambiente, il decoro e l’immagine oppure la comodità di gettare immondizia “alla carlona”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *