Privacy Policy Tarquinia, Mignone: si apre una speranza per la manutenzione
venerdì , 7 Maggio 2021
Home / Ambiente / Tarquinia, Mignone: si apre una speranza per la manutenzione
Pics-Art-12-09-08-24-10

Tarquinia, Mignone: si apre una speranza per la manutenzione

Uno spiraglio di positività per la Valle del Mignone.

Si è tenuta oggi, in modalità telematica, la seduta 77 del Consiglio della Regione Lazio, presieduta da Mario Buschini. Il Consiglio ha votato primo pacchetto dei 118 ordini del giorno formulati dai consiglieri e collegati a Stabilità e Bilancio; l’Aula oggi ne ha approvati 57 su 66 esaminati.

Nell’ambito della discussione degli ordini del giorno in materie di competenza dell’assessorato Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità, si è discusso del D17/5, in relazione alla legge di bilancio. Tale odg riguarda la messa in sicurezza del territorio, ed in particolare la manutenzione ordinaria del fiume Mignone.

A parlare all’assise la consigliera Silvia Blasi: “il fiume periodicamente esonda. Questo è successo recentemente negli ultimi mesi del 2020, ma anche precedentemente negli ultimi mesi del 2019, provocando danni alle colture agricole presenti nei dintorni. Queste esondazioni sono legate non solo a condizioni climatiche, ma anche al fatto che questi fiumi hanno necessità di essere manutenuti, di essere messi in sicurezza e di provvedere alla rimozione di ciò che ostruisce il flusso delle acque“.

Ed infatti più volte voci istituzionali, gruppi di cittadini ed agricoltori hanno a più riprese denunciato la situazione di abbandono del Fiume Mignone, che a quanto pare riceverebbe manutenzione solo nella parte più a ovest rispetto all’autostrada. Le immagini dei campi allagati e dei danni hanno fatto il giro del web e delle testate giornalistiche locali. L’esasperazione di chi abita e/o lavora in zona ormai è forte e più volte è stato richiesto l’intervento delle istituzioni.

Alla tematica esposta dalla consigliera Blasi il Consiglio della Regione Lazio ha votato favorevolmente affinchè, in base ai fondi presenti sulla legge regionale n. 59 del 1998, si attuino i progetti di messa in sicurezza del fiume Mignone già previsti all’interno di ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile regionale, la n. 558 del 15 novembre 2018, avvalendosi appunto di risorse finanziarie presenti nella legge n. 53/1998 che possano mettere in sicurezza il territorio e le persone.

Autopiù


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *