Privacy Policy Silvia Blasi non le manda a dire: la consigliera si esprime sulle tendenze politiche del 5 Stelle
lunedì , 18 Ottobre 2021
Home / Politica / Silvia Blasi non le manda a dire: la consigliera si esprime sulle tendenze politiche del 5 Stelle

Silvia Blasi non le manda a dire: la consigliera si esprime sulle tendenze politiche del 5 Stelle

Silvia Blasi verso una frattura col Movimento 5 Stelle?

Per ora no, ma di certo la consigliera regionale tarquiniese “non le manda a dire”.

E’ proprio di oggi il suo commento all’avvicinamento del Movimento 5 Stelle alla Giunta Regionale, riguardo il quale la Blasi dichiara di non capirne il motivo. E’ la stessa consigliera a raccontare anche i fatti sottesi alla sua posizione:

“C’è stato un primo incontro interlocutore con Vito Crimi a cui ho esplicitato le mie richieste, ovvero che la decisione tutta politica di entrare in Giunta non venga dall’alto, ma che ci sia condivisione con i territori. Per questo ho chiesto il voto sulla piattaforma Rousseau, per legittimare qualsiasi decisione in tal senso”.

Ed a parte l’espressione democratica della scelta, la Blasi esprime anche il suo parere personale senza spazio ad interpretazioni:

“Sono contraria all’ingresso in Giunta a guida PD perché sarebbe del tutto in contrasto con il mandato elettorale avuto nel 2018 e, seppure gli scenari nazionali stiano mutando in fretta, credo che il M5S si sia sempre proposto nel Lazio in contrasto con la politica di Zingaretti, oggetto nel tempo di prese di posizione molto dure da parte di tutto il M5S regionale. Tra l’altro, dal 2013 ad oggi, il PD si è dimostrato – e continua a dimostrarsi impermeabile – alle tante istanze rappresentate dal M5S a partire dai nodi sulle nomine, sulle infrastrutture, sull’acqua pubblica”.

La Blasi mette dunque al primo posto la fedeltà alle sue battaglie ed al mandato conferito dagli elettori, riscuotendo peraltro parecchio successo anche sui social. E non è la prima volta che la consigliera tiene fede ai suoi principi prima di ogni altra cosa. Era l’11 marzo quando dichiarava:

“Voterò un convinto No alla nascita del governo Draghi. Il governo Draghi sarà un governo politico in cui le decisioni verranno prese in seno ai partiti che lo sostengono, ebbene cosa può avere in comune una movimento nato per portare i cittadini nelle istituzioni con Forza Italia, Lega, Italia Viva e Partito Democratico?”.

Granitica e diretta, la Blasi è sempre vicina al suo elettorato. E negli ultimi mesi l’abbiamo vista sempre più spesso impegnata anche specificamente su Tarquinia.

Dalla battaglia sulla riapertura delle scuole contro la decisione del Sindaco Alessandro Giulivi nell’anno scolastico 2020-2021, passando all’impegno per le esondazioni del fiume Mignone accanto al Vicepresidente dell’Università Agraria Alberto Tosoni, fino alla vicinanza al professor Giuseppe Nascetti per il progetto a salvaguardia della fauna marina basato sulle Reef-Ball. Che possa esserci un avvicinamento alla scena politica locale? Staremo a vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *