Privacy Policy La petizione per chiedere acqua pubblica e potabile - MediaPress
domenica , 9 Maggio 2021
Home / Attualità / La petizione per chiedere acqua pubblica e potabile

La petizione per chiedere acqua pubblica e potabile

Nel momento in cui scriviamo, sono state già superate le 4 mila firme: si tratta della “rumorosa” petizione per richiedere che il servizio idrico sia gestito da un soggetto pubblico e che l’acqua distribuita sia potabile.

La petizione cita:

Nella provincia italiana con le bollette più care in assoluto, il livello di arsenico contenuto nell’acqua pubblica è il più elevato d’Italia. Tra connivenze politiche e favoritismi ad personam, la mala gestione idrica della Tuscia ha trasformato un bene inalienabile come l’acqua in merce su cui lucrare. A danno di 350mila cittadini.

La firma, in particolare, è volta a chiedere 3 specifiche cose:

  • Far attuare la legge regionale 5 del 2014 per la ri-pubblicizzazione delle risorse idriche che è rimasta bloccata nei meandri burocratici della Regione Lazio.
  • Chiedere che vengano fatte delle ispezioni mirate del ministero dell’Ambiente e della Salute per verificare i livelli di arsenico nei 61 comuni dell’ATO Lazio 1 (Ambito territoriale ottimale).
  • Sollecitare un’inchiesta della Procura della Repubblica per accertare che i fatti riportati nell’inchiesta giornalistica riguardo la gestione delle risorse idriche nella provincia di Viterbo abbiano o meno provocato delle conseguenze sulla salute di 350mila cittadini. Va sottolineato che in merito esiste già un esposto alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti presentato da amministratori locali.

La petizione è stata lanciata da TPI, la testata che pochi giorni fa’ ha lanciato il documentario “shock” che indichiamo a seguire.


GUTE-URLS

Wordpress is loading infos from chng

Please wait for API server guteurls.de to collect data from
chng.it/sC9K4kNFPy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *