Privacy Policy Ipotesi spostamento degli ospiti dei campi rom di Roma anche nel viterbese: qualche informazione in merito
venerdì , 15 Ottobre 2021
Home / Attualità / Ipotesi spostamento degli ospiti dei campi rom di Roma anche nel viterbese: qualche informazione in merito

Ipotesi spostamento degli ospiti dei campi rom di Roma anche nel viterbese: qualche informazione in merito

Sta rimbalzando su varie fonti informative una notizia destinata a suscitare reazioni: l’ipotesi secondo cui il sindaco di Roma Virginia Raggi voglia spostare gli ospiti dei campi rom di Roma, nelle varie province del Lazio, tra cui la nostra.

Non abbiamo trovato riscontri ufficiali, ma iniziano a susseguirsi le reazioni di alcuni esponenti politici, dunque vi poniamo a seguire la questione.

Secondo quanto riferito da alcuni media, tra cui Il Messaggero (clicca qui per leggere)

Dai campi rom della Capitale in via di smantellamento (per ora teorico) ad «appartamenti e alloggi» in altre province del Lazio: Viterbo, Rieti, Latina, Frosinone. Un trasloco temporaneo, di un paio di anni al massimo, in attesa che gli ospiti raggiungano «l’autodeterminazione», insomma che siano autosufficienti. Il Campidoglio cerca case per i nomadi dei villaggi

Per ora sembra essersi interessato all’argomento un unico Sindaco, quello di Soriano Nel Cimino, Fabio Menicacci, che ha dichiarato:

Basta scaricare i problemi di Roma sulla provincia di Viterbo. E’ facile risolvere i problemi scaricandoli sugli altri, sullo spostamento dei Rom da Roma alle altre province del Lazio non siamo d’accordo”.

Sul punto è intervenuta anche Laura Allegrini, assessore al Comune di Viterbo.

Leggo dalla stampa che il comune di Roma, meglio dire il sindaco Virginia Raggi, avrebbe pronto un piano di “smantellamento” di alcuni campi Rom di Roma (…).

I tre lotti territoriali di “spacchettamento”, come si legge in un documento dell’ Ufficio speciale rom sinti caminanti, comprendono non solo la città di Roma ma, appunto, anche l’area regionale Rieti-Tivoli, quella di Latina e Frosinone e infine, l’ultimo lotto, Civitavecchia e Viterbo (…)

Se saranno confermate si tratta di notizie gravi ed allarmanti, che non condividiamo ne’ nel metodo ne’ nel merito.

Di certo non accetteremo passivamente le decisioni del Sindaco di Roma e non ci faremo passare scelte non condivise sulla testa.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *