Privacy Policy IL LIDO DI TARQUINIA ATTRAVERSO GLI OCCHI DI PAOLO - MediaPress
domenica , 28 Febbraio 2021
Home / Attualità / IL LIDO DI TARQUINIA ATTRAVERSO GLI OCCHI DI PAOLO

IL LIDO DI TARQUINIA ATTRAVERSO GLI OCCHI DI PAOLO

di Laura Liguori

TARQUINIA- “Fede e Luce” è una onlus di Roma che si occupa dei disabili e delle loro famiglie, creando occasioni di socializzazione, delle vere e proprie comunità di incontro.
E questa estate uno dei progetti della Onlus ha fatto sbarcare una di queste comunità, formata da circa una trentina di persone, a Tarquinia.
Il racconto di quei giorni è stato affidato alla commovente testimonianza di un ragazzo, Paolo, che ha partecipato al campo. Nelle sue parole dolci, cariche di affetto ed emozioni, Tarquinia è vista sotto una luce diversa dal solito: luogo di convivialità, di riavvicinamento alla vita, di tante attività, dal ballo alle “megaspese ai supermercati” che parlano di una pura e semplice vacanza.
E di un mare che Paolo descrive attraverso un episodio che fa’ dimenticare i problemi per cui in genere la cronaca lo tira in ballo: “aiutavamo Pablo, immobilizzato su una carrozzina, a fare il bagno al mare, condividendo emozioni, gioie e distraendolo dalla sensazione di freddo che aveva, lui così esile, a contatto con l’acqua del mare”.
E poi giù con foto di una spiaggia su cui si gioca con la palla, una cena nella veranda panoramica di uno stabilimento, i cigni delle saline, uno splendido tramonto.
Un Lido di Tarquinia molto semplice, ma autentico, che fa’ capolino tra le righe del racconto in maniera velata, ma irresistibile.
Paolo conclude con questa bellissima frase:
“Tutti, tutti, tutti resterete nella mia mente e nel mio cuore!”. E di certo, anche Tarquinia resterà nel cuore di questo dolcissimo ragazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *