Privacy Policy DIRITTO ALLO STUDIO: TARQUINIA CON L'I.C. SACCONI CONTIENE I COSTI PER I LIBRI SCOLASTICI - MediaPress
lunedì , 18 Ottobre 2021
Home / Cronaca / DIRITTO ALLO STUDIO: TARQUINIA CON L’I.C. SACCONI CONTIENE I COSTI PER I LIBRI SCOLASTICI

DIRITTO ALLO STUDIO: TARQUINIA CON L’I.C. SACCONI CONTIENE I COSTI PER I LIBRI SCOLASTICI

di Laura Liguori

TARQUINIA- Anche se in Italia la Costituzione sancisce il diritto allo studio, in realtà questo è garantito solo se le famiglie riescono a sostenerne la spesa.
E questo è tanto più evidente parlando di un fenomeno che viene proprio dalle scuole e dal corpo docente: il vezzo, se così può definirsi, di cambiare i testi scolastici ogni anno o comunque con alta frequenza. Ciò costituisce una pratica purtroppo molto diffusa, che pesa gravemente sulle tasche dei genitori: una famiglia con due figli, ad esempio, risparmierebbe centinaia di euro l’anno se potesse utilizzare per il figlio più piccolo gli stessi libri utilizzati pochi anni prima per quello più grande. Purtroppo la pratica diffusa di variare in continuazione, anche di anno in anno, i testi utilizzati, esclude tale possibilità.
I casi più sconcertanti sono ovviamente le riedizioni di testi classici che normalmente vengono utilizzati nelle scuole, come Iliade, Odissea, I Promessi Sposi, La Divina Commedia… libri dei quali è evidente come cambiare testo ogni anno sia una mera azione a danno delle tasche dei genitori (visto che quanto scritto da Omero o Dante non subisce certo variazioni).
Secondo un’analisi di Ali (Associazione librai italiani) Confcommercio, una famiglia per un figlio alle scuole medie spende in media per i libri, escludendo la spesa per i dizionari, tra i 140 e i 240 euro l’anno.
Non proprio spicci, dunque, specie se si pensa che per mandare un figlio a scuola i libri non sono l’unico costo a carico dei genitori.
Per fortuna, però, la situazione locale sembra migliore della nazionale.
Per ciò che riguarda le scuole statali di primo e secondo grado di Tarquinia, infatti, i testi di nuova adozione non sono tantissimi, e per i genitori la spesa è inferiore alla media nazionale (fatta eccezione che per la prima media, più esosa come costo di acquisto dei testi).
Dal sito dell’Istituto Comprensivo Ettore Sacconi è possibile scaricare l’elenco dei libri di testo adottati o consigliati per l’anno scolastico 2019-2020; abbiamo verificato classe per classe, e per la scuola primaria la situazione è la seguente:
– classe prima, 3 libri da acquistare, tutti di nuova adozione; spesa complessiva € 22,00;
– classe seconda, 3 libri di cui solo 2 da acquistare, tutti edizioni già utilizzate; spesa complessiva € 22,15;
– classe terza, 3 libri di cui solo 2 da acquistare, tutti edizioni già utilizzate; spesa complessiva € 31,03;
– classe quarta, 5 libri da acquistare, tutti di nuova adozione, spesa complessiva € 49,24;
– classe quinta, 7 libri di cui 6 da acquistare, tutti di edizioni già utilizzate; spesa complessiva € 80,15.
Per la scuola secondaria la situazione è la seguente:
– classe prima, 13 libri di cui 12 da acquistare, 4 di nuova adozione; il prezzo di quelli di nuova adozione è di € 89,00 a fronte di un totale complessivo da spendere di € 287,00;
– classe seconda, 13 libri di cui 6 da acquistare, nessuna nuova adozione, totale da spendere € 123,15;
– classe terza, 13 libri di cui 6 da acquistare, nessuna nuova edizione, totale da spendere € 138,05.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *