Privacy Policy Anche a Natale si pagherà il parcheggio al Lido di Tarquinia - MediaPress
domenica , 9 Maggio 2021
Home / Cronaca / Anche a Natale si pagherà il parcheggio al Lido di Tarquinia

Anche a Natale si pagherà il parcheggio al Lido di Tarquinia

di Fabrizio Ercolani

TARQUINIA- Parcheggi a pagamento al Lido di Tarquinia sino al 31 dicembre: residenti e commercianti imbufaliti. “Se il buongiorno si vede dal mattino e questo è il primo provvedimento del sindaco Giulivi e dell’assessore al tecnologico Roberto Benedetti non riusciamo ad essere ottimisti” – si legge sui social. A scatenare la diatriba è un’ordinanza a firma del Comandante del Corpo di Polizia Locale, Mauro Bagnaia che allunga il periodo della sosta a pagamento. Nelle premesse però è ben specificato come sia stato ascoltato il parere del Sindaco. Se prima si andava da maggio a metà settembre, ora chi vorrà fare una passeggiata sul lungomare nei mesi autunnali dovrà pagare la sosta. “Ci sentiamo sempre di più residenti di serie b. Al centro storico con i permessi ZSC i residenti non pagano la sosta e noi qui al lido invece non abbiamo nessuna agevolazione. Al centro storico hanno la differenziata che funziona qui invece solo cassonetti che nel periodo estivo sono insufficienti. E poi vogliamo parlare dei parcheggi? Si parla tanto di decoro ma non c’è un minimo di manutenzione; da una parte c’è un cumulo di paglia fermo lì dalla fiera senza che senza che nessuno intervenga, per non parlare poi dei cancelli in legno appoggiati alle staccionate, dall’altra cumuli di terra lasciati alle intemperie”. Una decisione che non trova d’accordo neanche alcune attività commerciali. “Già da settembre è difficile trovare persone che vengono a fare acquisti nelle nostre attività, se poi devono anche pagare la sosta allora praticamente è come spingerci a chiudere e a togliere quei pochi servizi che vengono erogati. -afferma un esercente- Il mio augurio è che il sindaco e l’assessore Benedetti rileggano bene l’ordinanza e intervengano per modificarla il prima possibile. Non cacciamo anche quelle poche persone che in autunno vengono al Lido”. Un provvedimento dunque non trova riscontro anzi non fa altro che alzare il malumore dei residenti e di alcune attività commerciali del Lido. Restano da capire le motivazioni alla base di questa decisione.

Fabrizio Ercolani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *