Privacy Policy Addobbi di Natale, è presto? Secondo i trend, è pure tardi
martedì , 27 Luglio 2021
Home / Rubriche / Addobbi di Natale, è presto? Secondo i trend, è pure tardi

Addobbi di Natale, è presto? Secondo i trend, è pure tardi

Marina Velca Voltunna si illumina già per Natale. Dai canali ufficiali del centro residenziale è stata infatti annunciata l’accensione del primo albero luminoso.

Una accensione “apripista” per Tarquinia, dove pian piano si iniziano a vedere anche le prime lucine alle finestre delle case e le foto degli alberi addobbati iniziano a fare capolino sui social.

Presto? No, non quest’anno.

Perchè se è vero che i tempi cambiano, è altrettanto vero che l’anno segnato dal distanziamento sociale ha portato tanta voglia di calore e speranza. Ed ecco che una delle social challenge più in voga nelle ultime settimane è proprio #ChristmasInNovember: da Instagram a Facebook influencer e socialitè fanno a gara, soprattutto fuori dai confini nazionali, nel pubblicare le foto dei propri appartamenti dove troneggiano già dai primi di Novembre alberi di Natale, calze colorate, biscotti, zuccherini e quant’altro.

Per stare ai trend, dunque, niente addobbi e luminarie a metà mese di Dicembre: si deve giocare d’anticipo.

E le luci di Natale, in questo particolare 2020, possono finanche assumere un significato ben più profondo del solito. Basta pensare a quanto fatto dalla città italiana forse più simbolica dal punto di vista di moda ed economia: Milano. Nella città lombarda le luminarie sono il fulcro delle iniziative natalizie e sono state pensate come un aiuto per il commercio, perchè rendendo belle le strade dove ci sono i negozi si invogliano le persone a recarvicisi. L’assessora comunale milanese deputata alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio, Cristina Tajani, al proposito ha dichiarato: «le luminarie sono un segno di luce e di speranza, utile a rinsaldare il profondo legame tra il tessuto commerciale della città e i suoi abitanti, favorendo il sostegno e la partecipazione dal basso di associazioni e comitati il cui lavoro, soprattutto in questo momento, è fondamentale per mantenere vivi tanti quartieri esterni al centro città».

Ed a pensarla come Milano sono davvero tante città; ci piace ad esempio riportare anche le dichiarazioni al riguardo fatte dall’Assessore al Turismo e Grandi Eventi di Udine, Maurizio Franz: “Come Amministrazione crediamo che sia importante, soprattutto in questa fase delicata segnata da un ritorno alla normalità lento e pieno di incognite, dare segnali di serenità, speranza e voglia di uscire una volta per tutte da questa crisi che da sanitaria sta diventando sociale anche grazie a una città riccamente illuminata e addobbata per il Natale (…). In questo modo vogliamo dare un ulteriore stimolo al commercio cittadino”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *