Privacy Policy A Novembre la riedizione de Il Signore delle Furie Danzanti di De Pascalis
venerdì , 26 Febbraio 2021
Home / Cultura / A Novembre la riedizione de Il Signore Delle Furie Danzanti di Luigi De Pascalis

A Novembre la riedizione de Il Signore Delle Furie Danzanti di Luigi De Pascalis

A NOVEMBRE ARRIVA LA RIEDIZIONE DE IL SIGNORE DELLE FURIE DANZANTI, OPERA DI LUIGI DE PASCALIS

Luigi De Pascalis, scrittore abruzzese di nascita, ma romano d’adozione, ha pubblicato con grande successo numerosi racconti di genere fantastico tradotti in Francia, Germania e Stati Uniti. Ha vinto per due volte il Premio Italia, una il premio Acqui per il migliore romanzo storico, è stato finalista al Premio Camaiore e candidato al Premio Strega 2016.
E’ presente nel campo della narrativa da moltissimi anni: i suoi racconti venivano pubblicati già dal 1965 sulla rivista Oltre il Cielo, per poi iniziare a comparire su molte altre riviste, quotidiani e antologie.
E’ stato saggista, narratore, ma oggi lo si apprezza anche e soprattutto come autore di romanzi di fantascienza.

Luigi de Pascalis
Lo scrittore Luigi De Pascalis

Nel 2006 pubblica un interessante thriller storico dal titolo Il Signore delle furie danzanti, dal grande successo. Oggi, mediante i social, è proprio De Pascalis ad annunciare la novità, accolta con entusiasmo e trasporto dai tantissimi fan: a Novembre, arricchita da bellissime immagini d’epoca (quasi un centinaio, risalenti al periodo tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900), uscirà la riedizione del libro, riveduta e corretta, con la casa La Lepre Edizioni. 
Il volume, che tanto ha appassionato fiumi di lettori e che costituisce il primo tassello di una trilogia, ha come protagonista il magistrato Caio Celso, che ci conduce nei meandri dell’Impero Romano in un particolare momento storico.

Il signore delle Furie Danzanti
La copertina del libro Il Signore Delle Furie Danzanti, così come diffusa sui social da Luigi De Pascalis

Roma, anno 366 dopo Cristo: dalle acque del Tevere affiora il cadavere di una ragazza senza nome. A Miseno, intanto, un oscuro straniero si spaccia per il dio Dioniso in persona… E’ l’inizio di uno sconcertante enigma sul quale indagano Caio Celso e il suo aiutante Alipio. Sullo sfondo c’è l’Impero Romano del IV secolo, che ormai da anni si divide tra due capitali, due regnanti, due religioni. Celso è un magistrato integerrimo, caparbiamente legato agli antichi valori della civiltà latina. Nel corso della sua inchiesta realizza ben presto di trovarsi di fronte a un intrigo mortale in cui cristiani e pagani cercano di raggiungere i propri scopi con ogni mezzo.
Caio Celso va ugualmente fino in fondo, pagando costi personali altissimi. Non riesce a impedire altri omicidi e rischia di soccombere alla feroce astuzia di un assassino diabolico. Ma, alla fine, è lui a dare scacco matto… 

Leggi una recensione della prima edizione del libro cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *