Privacy Policy 49 anni fa' debuttava in tv Pinocchio di Comencini - MediaPress
lunedì , 18 Ottobre 2021
Home / Cultura / 49 anni fa’ debuttava in tv Pinocchio di Comencini

49 anni fa’ debuttava in tv Pinocchio di Comencini

A ricordarcelo è stato, proprio questa mattina, il tarquiniese Maurizio Perinu:

8 aprile 1972: 49 anni fa’ debuttava in Tv l’indimenticabile Pinocchio di Luigi Comencini (nato a Salò – Brescia l’8 giugno 1916 e morto a Roma il 6 aprile 2007), il capolavoro che ha fatto divertire e commuovere piccoli e grandi di tutte le generazioni ME COMPRESO (all’ “epoca” avevo anni 11).

Ed il buon Perinu ha perfettamente ragione: Le avventure di Pinocchio, lo sceneggiato televisivo tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Collodi, fu trasmesso per la prima volta dalla televisione italiana sul Programma Nazionale nell’aprile 1972, suddiviso in cinque puntate, per una durata totale di 280 minuti. Fu poi replicato, sempre in cinque puntate, in occasione del decennale della pellicola nel 1982 sempre sulla Rai TV1.

Wikipedia cita: “L’idea nacque già nel lontano 1963, quando Comencini e Suso Cecchi D’Amico, scaduti i diritti d’autore sull’opera di Collodi nel 1940, cominciarono a scrivere una nuova sceneggiatura a quattro mani, ma poi rinunciarono sapendo dell’intenzione di Federico Fellini di realizzare un film sull’omonima storia. Il regista volle dare al “suo” Pinocchio una visione particolarmente delicata e poetica, restituendo una patina di sommessa malinconia all’intera vicenda, nonostante la partecipazione di alcuni attori conosciuti, più che altro, per le loro interpretazioni in ruoli comici. Secondo Paolo Mereghetti, lo sceneggiato ebbe un “cast perfettamente azzeccato”, con una soddisfacente riduzione dal libro con “più realismo sociale a (lieve) discapito della componente fantastica”. Gli attori protagonisti furono Andrea Balestri (Pinocchio), Nino Manfredi (Geppetto), Gina Lollobrigida (Fata Turchina), Franco Franchi (il Gatto), Ciccio Ingrassia (la Volpe), Vittorio De Sica (il giudice), Lionel Stander (Mangiafoco), Domenico Santoro (Lucignolo).

La produzione riguarda inevitabilmente anche Tarquinia, che è stata set cinematografico importante. In molti ricordano la Lollobrigida alle saline, bellissima ed indimenticabile. Il sito leavventuredipinocchio.com scrive:

Vi ricordate la seconda parte del film, dove Pinocchio ruba le frittelle e la scuola dove ha Lucignolo come compagno di banco? Quel paesino se notate ha un’ambientazione totalmente diversa dal paese povero e montagnoso della casa di Geppetto. Infatti il set non è più Farnese ma Saline di Tarquinia sempre in provincia di Viterbo praticamente sul mar Tirreno suubito dopo Tarquinia Lido.
Oggi Saline, in particolare dove è stato girato il film, è in totale degrado, le case sono ormai abbandonate al tempo che fu. Nel film appariva come un tranquillo paesino soleggiato con la bella gente del tempo, sotto ombrelli che riparavano dal sole e signorotti col cappello riposanti nella totale tranquillità. E quel povero venditore di frittelle…che vento soffiava sui tendoni della sua bancarella!
Nella località Saline vi sono appunto le saline dove, nella seconda parte del film, la fatina aveva la sua casetta. Vi ricordate i compagni di scuola che salgono sul pontile per la festa con i panini imburrati sopra e sotto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *